News

UN INCONTRO CON L’ARCHITETTURA DI SUCCESSO

Il 19 Ottobre presso il nostro Temporary Workspace di Fiorano abbiamo ospitato l’Architetto Andrea Maffei, che ci ha illustrato alcuni tra i suoi più importanti progetti vincitori di contest internazionali, in parte condivisi con lo studio Isozaki di Tokyo.
Oltre alle dimensioni importanti di questi progetti, quello che ha maggiormente impressionato la platea è stato l’uso di tecnologie d’avanguardia per creare una modularità dei grandi spazi e una resa estetica ottimale. Sottolineato anche l’obiettivo di creare elementi progettuali che non siano stridenti con l’ambiente circostante, ma che risultino ben inseriti senza arrecare contrasto né fastidio ai fruitori degli edifici circostanti. Proprio questo intento ha talvolta aiutato a raggiungere la vittoria nei contest, nel segno di una modernità non aggressiva con il contesto. Maffei ci ha raccontato quanto sia contata la ricerca dei materiali, non necessariamente costosi, spesso reperiti presso aziende italiane.
Un esempio su tutti, la cosiddetta Torre Allianz di Milano, nella nuova zona CityLife. I singoli piani, riconoscibili dalle pareti di vetro bombate, sono stati studiati in modo da risultare veri e propri moduli sovrapponibili. E ha fatto piacere ai progettisti il commento di alcuni degli abitanti della zona, convinti che questa torre assomigli al Grattacielo Pirelli – da 60 anni uno dei simboli di Milano – e pertanto non risulti invasiva per il quartiere.
Un altro progetto vincitore di un contest è stato quello per l’ampliamento del Principato di Monaco sul mare nel 2007-2008 per il gruppo Montecarlo Sea Land. Sebbene non sia stato realizzato per successiva decisione dei committenti, ha particolarmente impressionato la nostra platea per la sua complessità e bellezza del design, la ricchezza e non ultima la qualità dei render 3D con cui è stato presentato.
Alla conferenza è seguita una visita al MABIC, la biblioteca di Maranello a firma dello studio Arata Isozaki & Andrea Maffei, conclusa con una chiacchierata molto amichevole con gli architetti presenti. Chi non è riuscito a venire all’incontro con l’Arch. Andrea Maffei presso il nostro Temporary Workspace, potrà ascoltarlo in questa breve intervista, realizzata da Daniela D’Angeli di Ceramicanda.